Le case in legno sono ignifughe? A proposito di rischio incendio e resistenza al fuoco

Le case in legno sono ignifughe? A proposito di rischio incendio e resistenza al fuoco

Tra le domande più ricorrenti in tema “case in legno” c’è sicuramente quella riguardante la resistenza al fuoco e il rischio incendio di questi edifici.

La credenza comune è che le case in legno siano meno resistenti rispetto a quelle costruite con materiali tradizionali (cemento armato, mattoni o acciaio).

Eppure il legno per antonomasia è un materiale che non conduce calore.

Quindi qual’è la verità e come capire se le case in legno resistono al fuoco e sono sicure anche dal punto di vista ignifugo?

Approfondiamo insieme questo tema nei vari aspetti.

Le case in legno resistono al fuoco?

Sì le case in legno resistono al fuoco.

Questo perché sono abitazioni all’avanguardia, realizzate con materiali sicuri e isolanti. E anche gli impianti che le governano sono progettati con la massima cura e certezza. 

Prima di vedere con più dettaglio quanto spiegato sopra, soffermiamoci sulle principali cause d’incendio di uno spazio domestico: 

  1. Malfunzionamento degli elettrodomestici
  2. Utensili e oggetti dimenticati sul piano cottura
  3. Corto circuito

È importante sapere che il rischio incendio in un qualsiasi fabbricato non è dato dal materiale con cui è costruito, ma bensì da ciò che in gergo tecnico si definisce carico d’ incendio, ovvero il suo contenuto.

Sono gli elementi di arredo infatti – come mobilio e tendaggi – che contribuiscono al propagarsi delle fiamme all’interno dell’edificio.

Le cause del principio di combustione sono quindi le medesime, a prescindere dal materiale con cui sono costruite.

Pertanto non esiste una correlazione particolare tra case in legno e incendi.

Case in legno e fuoco: nemici o alleati?

Il fuoco è nemico in generale e, come illustrato sopra, può propagarsi a prescindere da “con che cosa è costruita” la casa.

Il legno, seppur infiammabile, non è di conseguenza meno resistente al fuoco. Ha infatti delle proprietà uniche che lo rendono un validissimo alleato contro gli incendi. Vediamole di seguito:

  • Umidità

    Il legno non è mai completamente asciutto e questa sua caratteristica naturale contribuisce a limitare la diffusione del fuoco, ostacolando la combustione.
  • Carbonizzazione

Quando, a causa di un incendio, l’edificio raggiunge temperature elevate, la parte esterna del legno diventa carbone. Questo strato superficiale funge da isolante, rallentando ulteriormente il diffondersi delle fiamme.

  • Resistenza strutturale

Le proprietà del legno sono tali che anche a temperature estremamente elevate, il legno si consuma, ma non si deforma. In questo modo conserva l’efficienza strutturale e la sua rottura avviene molto più lentamente rispetto ad altri materiali.

Le case in legno sono ignifughe se costruite bene. E quelle con cemento o acciaio?

Abbiamo visto come le case in legno costruite a regola d’arte possano essere sì ignifughe.

Per questo è importante avvalersi di aziende costruttrici specializzate in questo campo, che abbiano esperienza e competenza consolidata nella realizzazione di abitazioni in legno secondo le più moderne tecnologie, certificazioni e metodiche. 

Detto questo, è necessario aggiungere che nessun materiale è immune al rischio incendio. Ad esempio, anche il cemento armato è classificato come materiale non infiammabile, ma ha una bassa resistenza termica.

 

Cosa significa?

 

Che quando sottoposto a calore intenso, si gonfia e si contrae. Questo fenomeno provoca lo sgretolamento del cemento e il conseguente crollo della struttura.

Per quanto riguarda l’acciaio, anch’esso classificato come materiale non infiammabile, soggetto a incendio raggiunge in breve tempo temperature molto elevate e si deforma, compromettendo drasticamente la capacità di sorreggere il peso dell’edificio

Il legno invece se brucia, lo fa molto lentamente e mantenendo inalterata la sua struttura. Le case in legno, quindi, hanno un rischio di collasso decisamente ridotto.

Questo perché la struttura portante è realizzata con un telaio in legno di abete protetta con vari strati di materiali isolanti – come ad esempio cartongesso o gessofibra – che hanno, per loro natura, la capacità di ritardare il coinvolgimento della stessa durante un incendio.

 

Occorrono tempi molto lunghi prima che le fiamme arrivino a intaccare in maniera significativa l’anima del materiale.

Le case in legno sono quindi sicure?

Abitare una casa in legno non significa solo vivere in un ambiente sano e confortevole, ma anche sicuro.

 

Le moderne tecniche costruttive e l’utilizzo di materiali ignifughi certificati, garantiscono un’elevata resistenza al fuoco, sfatando la falsa credenza che appunto le vuole più soggette a incendi rispetto ad altre opzioni abitative.

 

In definitiva, le case in legno moderne, frutto di innovazione tecnologica e progettuale, rappresentano una scelta abitativa sicura, confortevole, efficiente e sostenibile.

 

Se stai pensando alla tua soluzione di casa e ti interessa approfondire in maggior dettaglio le caratteristiche e i vantaggi di questo tipo di abitazione, contattaci per fissare una consulenza personalizzata. 

 

I nostri esperti saranno lieti di guidarti nella realizzazione della tua casa ideale.  

Richiedi il tuo appuntamento dedicato